Come fare a capire quando lo stress ci sta consumando tutte le energie?

sintomi-stressSecondo l’Agenzia Europea per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro, il 55-60% delle giornate di lavoro perse sono conseguenza dello stress..decisamente troppe se il tuo lavoro e il tuo futuro dipendono da te e dal tuo stato di forma, fisico e mentale!
Nessuno al giorno d’oggi può permettersi che lo stress gli faccia perdere brillantezza, tempo, ed energie, compromettendo il risultato di un progetto o di un contratto!
Diventa così importante riconoscere i sintomi dello stress per poterli gestire senza farsi cogliere impreparati.
Ma come funziona lo stress? Come riconoscere i sintomi prima che sia troppo tardi?

Una delle vie che lo stress usa per attivarsi è il Sistema Nervoso Autonomo, una parte del sistema nervoso che non è sotto il controllo volontario del nostro cervello.
In particolare, quello coinvolto nello stress è il sistema Ortosimpatico, soprannominato Fight & Fly. Nasce per mettere in atto tutti i meccanismi necessari per affrontare una situazione di pericolo: ogni energia del corpo è canalizzata al combattimento od alla fuga. Una volta svanito il pericolo, questo sistema riduce il suo effetto, tornando “silente”.
E se il pericolo non svanisce? Se lo stress è il nostro pane quotidiano? Il corpo si sente costantemente in pericolo, prosciugando ogni energia nel tentativo di scappare da una situazione cronica!
Ecco che possiamo ritrovare allora alcuni sintomi che molti di noi vivono quotidianamente:

1) DORMIRE MALE

Il Sistema Ortosimpatico, nato per combattere, non ci consente un buon riposo: il corpo è in tensione, la mente è vigile e all’erta, ci si sveglia spesso di notte, si fanno sogni agitati, e quando suona la sveglia si ha l’impressione di essersi appena coricati.

2) CATTIVA DIGESTIONE E CATTIVA ALIMENTAZIONE

Il Sistema Ortosimpatico, per poter sopravvivere ad un pericolo sottrae sangue a stomaco ed intestino per canalizzarlo nei muscoli. Se questa situazione è costante, il sistema digerente disporrà di minori risorse per svolgere il suo compito: qualunque cosa si mangi ci sembrerà un macigno!

3) SPOSSATEZZA

E’ vero, se già si dorme male, come pretendere di essere anche attivi e scattanti?
Ma in più questo stato di continua attivazione muscolare brucia inutilmente le energie del corpo senza produrre lavoro..è come se tenessimo il piede sull’acceleratore ma col motore in folle!

4) DIFFICOLTA’ DI CONCENTRAZIONE e IRRITABILITA’

Se le energie disponibili sono ridotte all’osso, anche il cervello ne risente..ci rendiamo conto di essere poco brillanti, ci vogliono diversi minuti per arrivare a delle soluzioni semplici, e non apprezziamo molto che la cosa ci venga fatta notare. Anche la nostra mente è andata in risparmio energetico, e quindi lavora più lentamente!

5) DOLORI MUSCOLARI

Molto spesso queste tensioni si accumulano nella regione del collo e delle spalle (ma possono coinvolgere anche altri distretti corporei come dimostrato da studi scientifici). Quante volte ti trovi con le spalle così sollevate a essere di fianco alle orecchie e non capire come mai? È un continuo stato di attivazione muscolare..fai un esperimento: prova a fare un respiro profondo ed abbassare le spalle..ti sorprenderà scoprire quanto in alto le tenevi inutilmente!

Ecco 5 semplici sintomi dello stress che possiamo riconoscere per evitare che ci sovrastino, ma come fare per sconfiggerli?
Sicuramente bisogna capire quali possono essere le cause, ma nel frattempo ecco qualche esercizio che può aiutare a iniziare a stare meglio fin da subito!

Francesco Marcheselli
Scritto da Francesco Marcheselli