Osteopata Firenze


347/2820295
Via Masaccio, 235 Firenze
347/2820295 Via Masaccio, 235 Firenze

INFORTUNIO-SPORTIVOCome gestire un infortunio ad un muscolo od un articolazione è un tema che da sempre divide le piazze: nella mia breve e disastrosa carriera sportiva ho potuto sentire di tutto in campo in presenza di un povero infortunato!
Improvvisamente dal nulla viene fuori quello che sa tutto di infortuni “perchè mi è successo mille volte” oppure quello che “l’ho visto fare in tv!” mettendo le mani sul malcapitato di turno che si trova impossibilitato a scappare (per sua sfortuna).

Ma come si gestisce davvero un infortunio sportivo?

Nella mia carriera lavorativa ho avuto occasione di lavorare anche sul campo, ecco quindi che vi posso riassumere brevemente alcuni semplici consigli per una gestione fai-da-te più adeguata, per evitare di peggiorare la situazione del malcapitato infortunato!

Continua a leggere

 

lombalgiaIl mal di schiena è una condizione comune tra le persone: alcune lo associano spontaneamente ad un movimento od uno sforzo, altri invece, non trovando una spiegazione apparentemente valida, si chiedono, e spesso mi chiedono:

DA COSA DIPENDE IL MIO MAL DI SCHIENA?

I motivi per il quale si presenta un mal di schiena sono moltissimi, alcuni evidenti, magari collegati ad un trauma od un movimento errato, altri più subdoli, apparentemente inspiegabili, e sono anche i più difficili da risolvere. 
Si possono applicare cerotti medicati, si possono prendere antinfiammatori vari, il dolore può andare meglio per un po’, ma poi ritorna a infastidire le azioni di tutti i giorni senza pietà.
Un possibile attore protagonista del vostro mal di schiena potrebbe essere il diaframma:

COS’E’ IL DIAFRAMMA? E COME FUNZIONA?

Il diaframma è un muscolo: il suo compito è quello di eseguire la respirazione anche quando non ci facciamo caso, attivandosi autonomamente. Lo conoscono bene i cantanti, chi si occupa di danza, o anche di alcuni sport, perchè lavorando sul diaframma si può migliorare la performance.

Continua a leggere

Dolore-pain Nel precedente articolo abbiamo visto come il dolore possa nascere da processi biologici differenti in base alla tipologia di dolore.
Andiamo ora a vedere come un dolore biologico possa essere percepito in maniera differente dalle persone, oltre a conoscere meglio un segno spesso poco considerato, il dolore viscerale riflesso.

Continua a leggere

DOLORE-PAINIl motivo principale per la quale le persone si rivolgono a me è il dolore.

Tutti noi prendiamo in considerazione un trattamento di fisioterapia solo quando il dolore ci costringe a farlo, per questo ho deciso di scrivere questo articolo, per fare chiarezza su un concetto, il dolore, non per forza scontato.

Per aiutarvi a conoscere e riconsocere il dolore, in questo primo articolo parlerò delle caratteristiche biologiche del dolore, nel prossimo articolo invece si farà luce sulle caratteristiche psico-sociali del dolore.

Sotto il termine “dolore” si racchiudono una serie di sensazioni che sicuramente nella vita abbiamo provato tutti.  Già dall’inizio del ‘900 la medicina cercava di indagare e racchiudere in una definizione tutto ciò che aveva a che fare con l’esperienza del “dolore”.

I primi tentativi di definire il “dolore” furono abbastanza goffi, venne descritto come una esperienza che tutti abbiamo provato, e come una sensazione spiacevole in seguito ad un danno fisico.

Decenni dopo, lo sviluppo della ricerca ha permesso agli studiosi di essere più precisi, fino ad arrivare ai giorni nostri dove oltre al danno biologico vengono prese in considerazione anche le emozioni negative legate al danno o anche ad una minaccia di danno.

Dal punto di vista biologico il dolore si divide in tre categorie:

  • nocicettivo
  • infiammatorio
  • neuropatico.

Per un terapeuta, che sia medico o fisioterapista, riconoscere la natura del dolore è importante per offrire le migliori cure possibili al paziente.

Continua a leggere

torcicollo-rimedi-sintomiRimanere bloccati con il collo è una sensazione spiacevole che molto spesso si manifesta senza preavviso: molte volte ci si alza la mattina con il collo bloccato, si imputa la colpa al cuscino, alla posizione notturna, od allo stress, senza però capire quale sia davvero la causa ma sopratutto il rimedio! Finchè si tiene il collo “come vuole lui” tutto bene, ma basta che ci sia bisogno di girarsi dal lato sbagliato che di colpo è come se una spada si infilasse tra i muscoli lasciandoci a volte anche senza fiato!

Cerchiamo allora di capire meglio: da dove viene il torcicollo? quali possono essere i rimedi?

Continua a leggere

Sintomi e cura di questa sconosciuta.

lesione-cuffia-dei-rotatoriOggetto misterioso riguardante la spalla, la cuffia dei rotatori è sempre la principale indiziata quando si accusa un dolore alla spalla.
La spalla è l’articolazione con più libertà di movimento che il corpo umano possiede. Per potersi muovere così tanto è raggiunta da molti muscoli che ne garantiscono stabilità e mobilità.
Come un burattino appeso a molti fili, se uno di questi si rompe o si annoda, il movimento del burattino non sarà più fluido ed armonico come prima.

Ma cosa è esattamente la cuffia dei rotatori? e cosa succede se si lesiona davvero? Cerchiamo di capirlo insieme!

 

Continua a leggere