osteopatia-sportivoQuando si parla di sportivo, subito la mente va al calciatore professionista, oppure agli atleti azzurri che ogni quattro anni ci rappresentano alle olimpiadi.
Esiste però un “sottobosco”, fatto di migliaia di persone che di giorno lavorano e la sera, la mattina presto, od il weekend, cambiano gli abiti per dedicarsi allo sport a livello più o meno agonistico.
Sebbene questa attività fisica sia fondamentale per la salute, a volte può anche nascondere delle insidie.
Il problema però non nasce dall’attività in sé, bensì dal fatto che si chiede al proprio corpo uno sforzo specifico dopo aver trascorso una giornata, o una settimana, di relativa sedentarietà.
Per una persona che nello sport trova la sua valvola di sfogo allo stress fisico, alle tensioni emotive, per chi si appassiona ad uno sport od un gesto atletico, essere costretto ad un periodo di stop per una tallonite, una tendinite, od una distorsione, può essere un vero problema!
In questi casi, se non vuoi che un infortunio ti fermi impedendoti di fare sport, l’osteopata è il professionista adatto a te!

Osteopatia e sport: perchè lo sport fa bene?osteopatia-sportivo

L’attività fisica è fondamentale per il corpo umano. La vita sedentaria modifica le cellule muscolari creando una rete disomogenea che favorisce sia gli infortuni, sia dolori aspecifici come il mal di schiena. Lo sport ed il movimento, invece, modellano i muscoli (a livello cellulare, non tanto a livello estetico) creando una struttura elastica e pronta ad assorbire gli eventi avversi come uno sforzo, od un periodo stressante.
I più grandi ricercatori in questo settore hanno infatti detto: non importa come, l’importante è muoversi!

Osteopatia e sport: Quando lo sport può essere dannoso?

A fare danni non è lo sport. I problemi nascono quando, dopo una giornata seduti in ufficio, si chiede al corpo uno sforzo atletico, magari senza la dovuta preparazione.
Stare seduti in ufficio 8 ore, e poi pensare di cambiarsi le scarpe ed essere in grado di correre per la città con tempi sempre migliori, il tutto senza dolori, è pura utopia!
Chi è in grado di correre, giocare, nuotare o pedalare a certi ritmi, è per forza di cose qualcuno che ha la possibilità di dedicare tempo e metodo all’allenamento!
Sebbene gli infortuni muscolari o articolari più classici avvengono durante l’attività fisica, sono le 8 ore precedenti seduti che vi hanno predisposto a quell’infortunio (scopri qui come gestire un’infortunio sportivo).
Se non disponi del tempo necessario per un piano di allenamento specifico, oppure se vuoi dedicarti allo sport ma hai alle spalle quale dolore o vecchio infortunio, l’osteopata è il professionista che può aiutare il tuo corpo a gestire al meglio la doppia vita, sedentaria e sportiva.

Osteopatia e sport: quando i dettagli fanno la differenza

osteopatia-crossfitMolto spesso chi pratica sport a livello amatoriale è abituato a convivere con i dolori che possono essere conseguenza dell’attività sportiva, ed è anche giusto così.
Quando però questi dolori si fanno insistenti, oppure quando non vi abbandonano, o quando limitano la prestazione sportiva, è il caso di chiedersi da dove possano nascere e come sia possibile risolverli.
Alle volte si insegue una soluzione senza capire da dove nasca il problema, cambiando le scarpe, comprando una ginocchiera generica, piuttosto che un tutore specifico.
Quando però il problema ha origine dal tuo corpo, ecco che qualche piccolo dettaglio posturale da limare, può mettere fine a problemi di tendiniti, sovraccarico, o dolori articolari. L’osteopata, con la sua valutazione approfondita, coi suoi test specifici, è in grado di cogliere questi dettagli, risolvere il dolore, e migliorare la prestazione.

Osteopata sport: l’osteopata può davvero aiutarti?

osteopatia-sportivoEcco che allora entra in campo, prepotentemente, l’osteopatia.
L’osteopatia, con le sue tecniche e manipolazioni, è in grado di individuare le strutture in sovraccarico, o quelle maggiormente sollecitate in base allo sport ed allo stile di vita.
Eseguire un gesto atletico specifico, non è solo una questione di tecnica, ma anche di strutture del corpo libere ed armoniche!
In un libro scritto da un importante preparatore atletico dell’NBA, l’autore diceva che nel basket una buona tecnica di tiro inizia dai piedi! Tutto il corpo è sempre interamente impegnato nel gesto atletico, sia esso con una racchetta, in una piscina, o con delle scarpe da running!
L’osteopata aiuta il corpo dell’atleta a smaltire la tossicità della vita sedentaria forzata, per aiutare lo sportivo ad ottenere il massimo dalla sua “ora d’aria” di sport.
Non c’è cosa più spiacevole, per uno sportivo, di essere costretto ad uno stop, anche breve, a causa di un infortunio.
Senza la corretta assistenza e trattamento, questa rischia però di essere qualcosa con cui fare i conti.
Se la tua attività fisica è “senza pretese”, allora puoi fare un controllo dall’osteopata saltuario o al bisogno, ma se hai intenzione di prepararti per delle manifestazioni, delle gare, o se vuoi dedicarti in maniera più assidua ad un particolare sport, il mio consiglio è quello di rivolgerti ad un osteopata per smaltire la tossicità, prevenire i sovraccarichi, e liberare il tuo corpo da tensioni che portano inevitabilmente conseguenze sul gesto atletico!
Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguire i miei consigli per restare in salute!
Accedi al gruppo privato su facebook dedicato all’osteopatia.
Francesco Marcheselli
Scritto da Francesco Marcheselli